L’ALIMENTAZIONE PUO’ INFLUIRE SUL SONNO?

Sonno e cibo due fonti di energia.

Il nostro corpo ha solo due modi per ricaricarsi:

  1. mangiare buon cibo energetico e
  2. dormire

Purtroppo sempre più persone riportano di non riuscire a prendere sonno o riferiscono di avere frequenti risvegli durante la notte ritrovandosi, poi, stanchi e assonnati al risveglio.

Quindi, i disturbi del sonno consistono in una condizione di insoddisfazione relativa alla quantità e/o qualità del riposo. Per fare fronte a questa problematica spesso si incorre nell’abuso di farmaci ipnotici o ansiolitici che però possono portare effetti collaterali quali vertigini e sonnolenza diurna, oltre che assuefazione e tolleranza. ATTENZIONE! Se decideste poi di interrompere drasticamente l’assunzione di questi farmaci potreste incorrere in effetti ancora peggiori, come la sindrome di astinenza caratterizzata dall’aggravarsi dell’insonnia (effetto rebound), nonchè ansia, tremori, agitazione psicomotoria.  Per questa ragione anche i medici specializzati preferiscono affidarsi a cure naturali.

COME RITROVARE UN BUON SONNO?

Vediamo quali possono essere alcuni consigli per migliorare la qualità del nostro sonno:

  1. REGOLARIZZA IL TUO SONNO: dedica un po’ di tempo per capire quante sono le ore di riposo che ti servono per svegliarti fresco e riposato. Trova qual’è l’orario GIUSTO PER TE per andare a dormire. Mantieni gli stessi orari per almeno un mese in modo da acquisire il ritmo giusto. Cerca di preferire il risveglio alle prime ore dell’alba e di andare a dormire più presto alla sera. Non addormentarti sul divano altrimenti rischi di spezzare il sonno.
  2. TROVA LA TEMPERATURA IDEALE:  la camera da letto deve avere una temperatura massima di 19-20° però mani e piedi devono essere caldi. Se hai freddo ai piedi non riuscirai ad addormentarti…scaldali con una sciarpa, una copertina, uno scaldino…devono essere caldi…MA NON BOLLENTI.
  3. RIORDINA LO SPAZIO DEL RIPOSO: cerca di tenere in ordine il letto, tira bene le lenzuola, sistema bene le coperte. Non trasformare la camera da letto in un ufficio, prima di addormentarti fai sparire il computer, il tablet, il cellulare e togli la presa alla TV.  Le interferenze elettromagnetiche disturbano le frequenze del cervello durante il riposo.
  4. RISOLVI PROBLEMI E LITIGI: se hai avuto una discussione con il partner o con qualcun altro cerca di risolvere la questione prima di andare a dormire. Se hai pensieri disturbanti non riuscirai prendere un buon sonno. Inizia una respirazione profonda, fai qualche esercizio di meditazione o fai l’amore.  L’atto sessuale, così come le carezze e gli abbracci, favorisce il rilascio di ossitocina e serotonina che favoriscono il sonno!
  5. CENA IN MODO LEGGERO: un antico detto recitava: “fai una colazione da Re, dividi il pranzo con un amico e lascia la cena al tuo nemico”.  Cercate di cenare presto (possibilmente entro le 20,00), mangiate poco…però mangiate.  La digestione disturba il sonno ma anche la fame lo fa, quindi trovate la giusta misura, non troppo ne’  niente.   Evitate di fare sport la sera o di prendere sostanze nervine come caffè o tè.

A questo proposito dobbiamo sottolineare anche l’importanza dell’alimentazione in relazione al sonno. Dovete sapere che nel nostro intestino sono presenti oltre 100 milioni di neuroni che, sommati a quelli presenti a livello dell’esofago, dello stomaco e dell’intestino, superano di gran lunga la popolazione di neuroni presenti nel nostro midollo spinale.  Oggi, alla luce di numerose evidenze scientifiche, l’intestino viene considerato un organo di fondamentale importanza nel mantenimento del nostro stato di salute e di benessere contribuendo anche alla nostra salute psichica poichè è considerato il nostro “secondo cervello” dotato di “intelligenza” e di “capacità emozionali proprie”.

La comunicazione bidirezionale tra intestino e cervello interferisce anche sul nostro riposo, quindi, se vogliamo augurarci un sonno profondo come quello di questo bambino nutriamo il nostro microbiota intestinale con quello di cui è ghiotto…LE FIBRE…

Per cena quindi dobbiamo preferire verdure sia crude che cotte accompagnare da una buona minestra di cereali integrali in chicco e legumi (soprattutto avena).  Nel caso abbiate difficoltà con i legumi potete abbinare un po’ di pesce o carne bianca.

La sera evitate carboidrati come pane, pasta, pizza e qualsiasi tipo di dolce, frutta compresa!

Prima di andare a letto potete preparare un infuso a base di:

  • melissa
  • tiglio
  • biancospino
  • arancio amaro

ATTENZIONE ALLA CAMOMILLA!!! Alcune persone riferiscono che ha un effetto eccitante… in effetti, se messa in infusione in acqua bollette diventa eccitante! Per ottenere, invece, un effetto rilassante è necessario metterla in infusione nell’acqua calda ma non bollente…

BUON RIPOSO A TUTTI!

 

WhatsApp chat